Esercito, mondiali di nuoto in Patagonia: oro per Rachele Bruni e Simone Ruffini

esercito-nuoto-patagoniaRoma, 9 feb – Il doppio oro giunto dalle acque del Rio Negro in Patagonia (ARG) alla 1ª tappa di coppa del mondo di nuoto in acque libere, portano la firma del Primo Caporal Maggiore Rachele Bruni e del Caporal Maggiore Simone Ruffini del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito (CSOE).

Il primo appuntamento del circuito iridato 2015 non poteva iniziare meglio per i colori italiani; eccellenti le prestazioni dei due atleti della sezione nuoto del CSOE maturate nella serata di ieri sulla distanza olimpica dei 10 chilometri.

L’atleta toscana si è aggiudicata la vittoria superando la svizzera Kristel Kobrich e l’argentina Elisabeth Biagioli, mentre per il marchigiano, avendo la meglio sui brasiliani Alan Do Carmo e Diogo Andrade.

Per Simone Ruffini, il podio di ieri segue quello conquistato lo scorso anno a Cancun (MEX), quando giunse secondo in occasione della 3ª tappa di Coppa del mondo, invece quello di Rachele Bruni arriva dopo due anni, quando nel 2013 si aggiudicò il terzo posto alla 1ª e 4ª prova, rispettivamente, di Santos (BRA) e Cozumel (MEX).

Per i due militari della squadra degli azzurri quest’oggi trasferimento a Porte Allegre, in Brasile, per un raduno collegiale con la nazionale di fondo, programmato fino al 28 di febbraio.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.