Sardegna, affonda un peschereccio: elicottero Aeronautica in volo

AB-212-AMRoma, 12 feb – Un elicottero AB-212 dell’Aeronautica Militare si è alzato in volo ieri per le ricerche di un membro dell’equipaggio a seguito del naufragio di un’imbarcazione a largo di Porto Teulada. L’aeromobile è decollato dalla Base Aerea di Decimomannu (CA) sede dell’80° Centro SAR (Search and Rescue).

Il corpo di Calogero Romeo, 44 anni di Cagliari, è stato recuperato stamane dai sommozzatori dei vigili del fuoco. Era ancora dentro il “Jolly”, cosi” si chiamava il peschereccio sul quale erano imbarcati anche un tunisino, un ucraino e un altro italiano che invece sono riusciti a salvarsi per poi essere ricoverati all’ospedale Sirai di Carbonia. Il corpo del comandante ora verrà portato al porto di Teulada da dove stamane sono partite le ricerche coordinate dalla capitaneria di porto. In base ai primi accertamenti il “Jolly”, lungo 15 metri, si sarebbe ribaltato dopo a causa delle reti impigliate in un ostacolo nel fondale.

L’intervento dell’elicottero, richiesto dal 13° MRSC (Maritime Rescue Subcenter di Cagliari) è stato coordinato dal Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico (FE), ente dell’Aeronautica Militare che gestisce 24 ore su 24, 365 giorni all’anno, questa tipologia di missioni unitamente al controllo e alla difesa dello spazio aereo italiano.

Gli equipaggi e gli aeromobili del 15° Stormo – a cui appartiene l’elicottero decollato in serata – sono sempre pronti ad intervenire su tutto il territorio nazionale, sia su terra che su mare, per soccorrere equipaggi di volo o, come in questo caso, per aiutare personale civile in difficoltà o in pericolo di vita.

Sono oltre 7.000 le persone salvate dagli elicotteri dell’Aeronautica Militare fin dalla prima costituzione del 15° Stormo CSAR.

Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.