Aeronautica: a Milano l’incontro annuale tra i capi delle Forze Aeree

Milano, 5 mag – Si terrà a Milano, dal 6 al 9 maggio, l’edizione 2015 dello European Air Chief Conference (EURAC), incontro annuale tra i Capi delle Forze Aeree nel quale vengono trattati, discussi ed approfonditi argomenti di interesse comune in forma collegiale. Il motivo portante dell’edizione 2015 sarà incentrato sulla ricerca di ulteriori strategie comuni di cooperazione nell’ambito dell’esercizio del potere aerospaziale (“air and space power – a european sustainable cooperation: the key for an effective sharing”) e comprenderà, nella giornata di venerdì 8 maggio, un convegno sulle attività aerospaziali svolte dall’Aeronautica Militare dal titolo “Aeronautica Militare, uno spazio di opportunità” che sarà possibile seguire in diretta streaming sulla web tv dell’Aeronautica militare.Il convegno, che avrà quale moderatore il Gen. B.A. Claudio SALERNO – Capo Ufficio Generale per la Comunicazione dell’Aeronautica Militare, sarà presieduto dal Ministro della Difesa, Sen. Roberta Pinotti e vedrà la partecipazione del Capo di Stato Maggiore della Difesa, Gen. Claudio Graziano e del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, Generale di Squadra Aerea Pasquale Preziosa.Inoltre, prenderà parte ai lavori personale dell’Aeronautica Militare esperto nel settore aerospaziale e dell’astronautica, come il Col. pil. Roberto Vittori ed il Magg. pil. Luca Parmitano ed interverrà, in collegamento diretto dalla International Space Station, il Cap. pil. Samantha Cristoforetti, astronauta E.S.A. in missione di lunga durata per conto dell’A.S.I.. Entrambe le agenzie saranno presenti nella circostanza con il Prof. Volker Liebig, Head of ESRIN (European Space Research Institute) per E.S.A. e l’Ing. Roberto Battiston, Presidente di A.S.I.Questa la scaletta degli approfondimenti:

  • “Le nuove frontiere del volo” – Col. pil. Roberto Vittori;
  • “Il ritorno: esperienze e opportunità” – Magg. pil. Luca Parmitano;
  • “L’evoluzione della medicina aeronautica: opportunità per la ricerca aerospaziale” – Magg. Paola Verde;
  • “Vivere lo spazio. Bilancio della missione” – Cap. pil. Samantha Cristoforetti (in collegamento con l’ISS in intervento interattivo con l’audience).

“Spazio e Futuro sono un binomio inscindibile”, frase pronunciata dal Cap. Cristoforetti sintetizza, in maniera perfetta, gli elementi chiave alla base dell’impegno dell’Aeronautica Militare nel settore aerospaziale. Per l’Aeronautica Militare l’accesso alle risorse spaziali rappresenta dunque un’esigenza di prioritaria importanza, in quanto permette di incrementare l’efficienza delle operazioni aeree nella più vasta accezione ed è, inoltre, fattore determinante per la sicurezza del Paese e per la conduzione di operazioni militari all’estero. Lo Spazio, infatti, è un dominio abilitante, capace di moltiplicare l’efficacia delle operazioni svolte nei domini tradizionali, ovvero Aria, Mare e Terra.

“Il volo è all’alba di una nuova era” ed il volo ipersonico nell’Aerospazio è l’ambito verso il quale convergono attenzioni ed interessi; in questo contesto l’Aeronautica Militare è impegnata nello studio di un sistema di trasporto ipersonico, per fini militari, che consenta di muovere, in tempi ristrettissimi, personale ed equipaggiamenti tra località lontane del globo.

“Aeronautica Militare, la tua squadra che vola” …anche nello Spazio, non è quindi massima che nasce fine a se stessa, bensì fonda la propria ragion d’essere in decenni e decenni di esperienze che hanno visto l’Arma Azzurra, protendere sempre più verso lo spazio: è del 1938, infatti, la conquista del primato di altezza da parte del Ten. Col. Mario Pezzi registrato con aereo ed equipaggiamenti speciali interamente italiani, come risalgono ormai ad oltre dieci lustri (1964), i successi del progetto San Marco del Generale Luigi Broglio, grazie ai quali l’Italia è il terzo Paese ad aver avuto accesso allo spazio.<>”Lunga tradizione d’avanguardia per l’Aeronautica Militare”, insomma, tradizione che inizia con i pionieri del volo e giunge sino ai giorni nostri con gli astronauti italiani: il Col. pil. Maurizio Cheli (prima foto a seguire), il Col. pil. Roberto Vittori (seconda foto a seguire), più di recente, il Magg. pil. Luca Parmitano (terza foto a seguire), ed infine, attuale più che mai, il Cap. pil. Samantha Cristoforetti (quarta foto a seguire), prima donna italiana nello spazio, in orbita sulla Stazione Spaziale Internazionale… tutti eredi ideali del Ten. Col. Mario Pezzi e del Gen. Luigi Broglio… protesi all’unisono – in diverse epoche e circostanze – verso quell’estensione naturale dell’ambiente nel quale l’Aeronautica opera, che altro non è che… l’Aerospazio !!!

Sommario
Aeronautica: a Milano l'incontro annuale tra i capi delle Forze Aeree
Article Name
Aeronautica: a Milano l'incontro annuale tra i capi delle Forze Aeree
Author
Publisher Name
GrNet.it
Publisher Logo
Flipboard

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.