Napoli, droga nel carcere di Poggioreale nascosta nelle scarpe: 5 misure cautelari

polizia-penitenziaria-carcereNapoli, 16 mag – Detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e introduzione all’interno del carcere di Poggioreale. Sono i reati dei quali sono indiziati i 5 destinatari di misure cautelari eseguite dagli uomini dell’Ufficio di polizia giudiziaria del corpo di Polizia penitenziaria di Napoli Poggioreale nell’ambito di un’indagine coordinata dalla VII sezione della Procura di Napoli.

Le indagini sono scattate circa un anno fa e hanno permesso di accertare vari tentativi di introduzione di sostanze stupefacenti all’interno della casa circondariale di Poggioreale.

I 5 destinatari delle misure cautelari (custodia in carcere e arresti domiciliari), al fine di eludere i controlli della sicurezza in occasione dei colloqui con i parenti carcerati, avevano ideato il progetto di introdurre all’interno del penitenziario notevoli quantitativi di hashish celati nelle suole delle scarpe preventivamente modellate ad hoc per essere poi calzate e successivamente cedute e smistate all’interno dell’istituto.

Le indagini hanno fatto emergere in particolare il ruolo delle donne, madri e compagne dei detenuti, che, operando quali intermediarie con l’esterno mediante contatti telefonici costanti e reciproci, si organizzavano al fine di scambiare e successivamente far entrare all’interno del carcere la droga.(Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.