Trieste: poliziotti in piazza fanno una colletta per il funerale di Alina Bonar Diachun

polizia113Trieste, 22 giu – «Oggi a Trieste a Trieste (Opicina) in piazzale Monte Re, a partire dalle ore 17.00, avrà luogo un presidio di solidarietà per i colleghi della polizia di stato che, loro malgrado, si trovano coinvolti nella vicenda della povera Alina, la ragazza ucraina che si tolse la vita all’interno del commissariato di polizia di Opicina lo scorso mese di maggio».

E’ quanto si legge in una nota diffusa dal sindacato di polizia A.D.P. (Autonomi di Polizia).

Alina_Bonar_DiachukLa donna ucraina suicida: Alina Bonar Diachuk«Lo scopo dell’iniziativa – si legge nella nota – è quello di manifestare la propria e incondizionata solidarietà ai colleghi ma anche battersi contro ogni forma di razzismo, esprimendo tutta il proprio sostegno nei confronti di tutti i cittadini, senza discriminazione di religione e colore della pelle. Gli operatori delle forze dell’ordine scenderanno in piazza fra la gente per stringere la mano a tutti coloro che vorranno manifestare la propria solidarietà e fiducia, abbattendo ogni forma di pregiudizio venutasi a creare nei loro confronti. In seguito agli avvenuti  rapporti intercorsi tra codesta o.s. e il segretario generale Daniele Bertuzzi , in rappresentanza del presidente della Regione F.V.G., Renzo Tondo, nei quali si è dichiarato che si intende contribuire  alle spese funebri  della giovane cittadina ucraina, si effettuerà inoltre una colletta tra i colleghi».

«Sarà presente – conclude la nota – anche l’avvocato Giorgio Carta, difensore di uno dei poliziotti indagati, nonché consulente giuridico del movimento poliziotti».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.