«Ti taglio la gola e ti appendo al cancello»: 21enne arrestato per maltrattamenti alla madre

Imperia, 15 mar – La Polizia di Stato di Imperia ha arrestato un giovane sanremese di 21 anni con l’accusa di aver segregato e maltrattato la propria madre per ben 8 anni. «Dammi ancora dei soldi, quelli di papà non mi bastano; se non me li dai ti taglio la gola e ti appendo al cancello». Sono queste le parole pronunciate dal ragazzo nei confronti della donna.

Una situazione fatta di emarginazione, umiliazioni, violenze verbali e fisiche, iniziate quando il ragazzo aveva solo 13 anni e che si perpetravano dinanzi agli occhi attoniti e passivi del padre e della sorella di quest’ultimo.

Le Forze dell’Ordine avevano più volte interpellato i coniugi, i quali però avevano sempre negato qualsiasi maltrattamento, escludendo il figlio da ogni responsabilità. Un dramma familiare giunto al capolinea grazie all’intervento dei poliziotti del Commissariato di Sanremo, che ha arrestato il giovane per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni ed estorsione.

Ulteriori dettagli saranno diffusi nel corso della conferenza stampa che si terrà alle ore 11.00 presso il Commissariato di Sanremo.

Sommario
«Ti taglio la gola e ti appendo al cancello»: 21enne arrestato per maltrattamenti alla madre
Article Name
«Ti taglio la gola e ti appendo al cancello»: 21enne arrestato per maltrattamenti alla madre
Author
Publisher Name
GrNet.it
Publisher Logo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.