Tagli al comparto Sicurezza, Coisp: sintesi tra Pinocchio e il mago Silvan

camera_dei_deputatiRoma, 5 mag – «Prima tagliano le risorse, poi dicono che quei tagli saranno recuperati e infine quando si tratta di mantenere le promesse fanno gli gnorri. C’è bisogno di dirvi di chi stiamo parlando? Naturalmente dei signorotti del Governo».

Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, è duro rispetto all’ennesima beffa della maggioranza che in Commissione Bilancio ha fatto orecchie da mercante rispetto alle istanze del comparto sicurezza.

«Non sappiamo più se siamo davanti a uomini che sono la sintesi tra Pinocchio e il mago Silvan. Dobbiamo solo sperare – continua Maccari – che prima o poi arrivi una fata turchina che illumini le menti di legno di chi non riesce a mantenere le promesse ma piuttosto cede ai compromessi. Perché – dice ancora provocatoriamente Maccari – non mantenere i patti con le Forze di Polizia, negando loro un potenziamento in termini di risorse, legittime peraltro, significa accettare il compromesso della malavita».

«Vi piaccia o no signori – conclude il Segretario Generale del Coisp – a foraggiare il malcostume siete per prima voi che agite da Robin Hood al contrario, non date a chi ha diritto di avere per rimpinguare chi non ottempera a nessun dovere». 

{nicedonate:http://www.grnet.it/donpay.gif||}

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.