Sicurezza: SIULP, su decreto scorte plauso a ministro Cancellieri

scorta-poliziaRoma, 11 dic – «Il nuovo decreto che regolamenta l’attribuzione e le modalità di svolgimento dei servizi di scorta, appena varato dal Ministro d’intesa con il Dipartimento della P.S., è un buon punto di partenza per ricondurre nel giusto alveo un dispositivo che nato per garantire la sicurezza a persone esposte a grave rischio della vita, come spesso accade nel nostro Paese, è finito per diventare un vero e proprio status symbol».

Lo afferma Felice Romano che, «nell’esprimere plauso al Ministro Cancellieri e ribadire il forte impegno del SIULP affinché in tempi di ristrettezza, in quanto a risorse umane e finanziarie, vi fosse una drastica riduzione di questo settore troppo abusato, sottolinea come questo decreto sia solo il primo passo verso una regolamentazione indispensabile e non rinviabile».

«Gli importantissimi risultati nella lotta al crimine organizzato e a quello eversivo, in aggiunta all’acuirsi delle tensioni sociali e del rifiorire dei fenomeni estremisti dell’antagonismo, richiedono scelte oculate e sostenibili per garantire chi è effettivamente esposto al rischio della vita. Ecco perché la nuova regolamentazione, che si auspica trovi immediata e ferma applicazione, diventa un punto di partenza importante in un momento in cui il sistema sicurezza soffre più di altri comparti pubblici dei drastici tagli».

«Speriamo, conclude Romano, che il ritorno del primato della politica sia positivo non solo per l’economia e il sociale nel nostro Paese, ma anche per la sicurezza nel senso che auspico non dover assistere di nuovo ad ingerenze che riportino i dispositivi delle scorte a status symbol come avvenuto in passato».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.