Sicurezza: SAP, Tremonti non può dettare la linea di governo

poliziaROMA, 8 NOV – Non puo’ essere il ministro Tremonti a fare la politica della sicurezza. E’ quanto ribadisce il segretario del Sap Nicola Tanzi dopo le parole del ministro dell’Interno Roberto Maroni , che si e’ detto pronto a votare con l’opposizione se non vi sara’ uno stanziamento adeguato alle necessita’ delle forze di polizia. ”Le parole di Maroni – dice Tanzi – al di la’ dei distinguo e delle precisazioni, sono il segnale che la linea economica del Governo, almeno in materia di sicurezza, non puo’ essere quella del prof. Giulio Tremonti e dei suoi tagli indiscriminati. Oltre al Sap, finalmente, se ne e’ accorta anche una buona parte del Pdl”. Nel rinnovare il ”pieno appoggio” al ministro Maroni, il Sap sottolinea che ”per tornare a trattare” i sindacati chiedono ”risorse ancora piu’ importanti per la specificita’ della nostra professione” dopo l’annuncio da parte del governo dello stanziamento di cento milioni. ”La discussione in corso nell’ambito della maggioranza potrebbe portare ad una proposta di 200 milioni in piu’, oltre all’avvio del riordino e dei tavoli per previdenza complementare. E solo su queste basi potremmo valutare di tornarci a sedere alla Funzione Pubblica. Ma restiamo vigili – conclude Tanzi – perche’ la battaglia e’ appena iniziata. e i poliziotti sono stufi di essere presi in giro”.(ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.