SICUREZZA: POLIZIA, RISORSE PER CONTRATTO INSUFFICIENTI

polizia_auto_dietroFondi per un aumento netto di appena 40 euro. Roma, 15 set. – “Le risorse per il rinnovo del contratto per le forze dell’ordine sono insufficienti , bisogna agire sulla fiscalita’ detassando tredicesima ed indennita’ di polizia”. E’ quanto afferma il segretario generale nazionale dell’Ugl Polizia di Stato Cristiano Leggeri, alla vigilia dell’apertura delle trattative per il rinnovo del contratto delle forze dell’ordine, domani presso il Ministero della Funzione Pubblica.

“L’aumento contrattuale previsto in base alle risorse stanziate si aggirera’ tra i 60 ed i 70 euro lordi: cio’ da una parte tradisce le aspettative di un settore virtuoso, dall’altra ignora la specificita’ professionale del comparto sicurezza. Basti pensare, ad esempio -rileva- che lo stipendio gabellare annuo di un agente della polizia di Stato oggi e’ di gran lunga inferiore al suo omologo in servizio presso la polizia muncipale, senza peraltro considerare i disagi economici e professionali legati alla nostra attivita’ (trasferimenti, ecc.)’.

La richiesta che l’Ugl Polizia fa al governo ‘e’ di prevedere un riconoscimento economico della specificita’ della nostra professione oltre che la detassazione delle indennita’ di polizia che sono legate ai disagi propri della nostra attivita’ e della riduzione della tassazione sulle tredicesime’.

“L’aumento di 40 euro mensili proposto dal governo’ e’ inadeguato a ‘garantire e difendere la professionalita’, la dignita’ e il potere d’acquisto degli stipendi dei poliziotti penitenziari”. Per i segretari dei sindacati di Polizia Penitenziaria Sappe, Osapp, Sinappe, Cisl Fns, Fp Cgil e Ugl la trattativa per il rinnovo del biennio economico 2008/2009 del contratto del personale del comparto sicurezza parte, dunque, male.

I sindacati segnalano una “riduzione secca pari al 50% della somma stanziata dal precedente governo” che “non puo’ considerarsi base per una discussione agevole e di breve durata”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.