Polizia, SIAP e ANFP: necessario un Governo per il Paese

polizia-auto1“Ma i rappresentanti dei Poliziotti non vanno esclusi dai processi democratici”. Roma, 26 mar – “Ci saremmo aspettati che negli incontri con le parti sociali e imprenditoriali e con esponenti della società civile l’On. Bersani Presidente incaricato, avesse sentito anche i rappresentanti dei Sindacati di Polizia e del personale dei lavoratori in uniforme del Comparti Sicurezza Difesa e del Soccorso Pubblico, che, come noto, da oltre un decennio si sono conquistati sul campo il diritto ad essere convocati in occasione della elaborazione della legge finanziaria o delle manovre dal Presidente del Consiglio dei Ministri”.

E’ quanto dichiarano in un comunicato congiunto il Sindacato Italiano Appartenenti Polizia (SIAP) e l’Associozione Nazionale Funzionari di Polizia (ANFP).

“La crisi economica e l’instabilità politica – prosegue la nota -, sta lacerando ogni giorno di più la coesione sociale, facendo diventare l’ordine e la sicurezza pubblica a noi delegato, un bene molto prezioso per della vita democratica del Paese e per il suo sviluppo, specie nelle aree più depresse. Occorre, perciò, ridare fiducia e investire sull’organizzazione delle forze di polizia e gli uomini e le donne del Comparto Sicurezza, che da troppi anni vivono una condizione di asfissia finanziaria, così come altri comparti strategici, ma per noi l’asfissia è anche di tipo culturale e politica. Condizione che mina in maniera silente la motivazione del personale, per i livelli di efficienza richiesti ai poliziotti, sia per la sicurezza dei cittadini che per lo sviluppo dell’impresa per il lavoro”.

“C’è bisogno dunque di restituire la speranza anche alle donne e agli uomini delle forze di polizia – concludono i sindacati -, che da troppo tempo operano in condizioni sempre più difficili e con enormi sacrifici, in attesa che gli venga riconosciuta la giusta dignità professionale e sociale in costanza di retribuzione bloccate da anni”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.