La Spezia: fermati con l’assicurazione falsa, cercano di corrompere i poliziotti. Denunciati

polizia-posto-di-bloccoRoma, 12 ott – Contraffare il tagliando dell’assicurazione automobilistica e pensare di farla franca corrompendo la Polizia Stradale è forse un pò troppo ardito, oltre che illecito, eppure due automobilisti di nazionalità marocchina hanno pensato di agire esattamente così quando nel pomeriggio sono stati fermati per un controllo. I due, di 45 anni e di nazionalità marocchina ma regolarmente residenti in Italia, a Foggia, viaggiavano a bordo di un’auto italiana sul raccordo in direzione La Spezia, quando una pattuglia della Stradale li ha fermati per un normale controllo. Agli agenti è bastato uno sguardo al tagliando dell’assicurazione, regolarmente esposto, per capire che qualcosa non andava: il contrassegno infatti era palesemente falso.

A questo punto l’atto ancora più grave: nel tentativo di evitare oltre alla multa e al sequestro del veicolo anche la denuncia, l’uomo alla guida ha estratto cento euro dal portafoglio e li ha offerti all’agente, nel tentativo di corromperlo. Inevitabile il giro in caserma e la doppia denuncia per falsificazione di certificato e tentativo di corruzione di pubblico ufficiale.
I due, a cui è stato anche confiscato il mezzo su cui viaggiavano, dovranno inoltre pagare una sanzione perchè sprovvisti di assicurazione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.