Il Coisp aquilano al concerto per gli alluvionati di Messina ricorda le vittime della Polizia

coispMessina, 24 nov -La manifestazione di solidarietà “x non dimenticare” dedicato alle popolazioni del messinese colpite dall’alluvione del 1 ottobre è stata un successo. Alla presenza di molti ospiti e di un folto pubblico il COISP – Sindacato Indipendente di Polizia – dell’Aquila, con il suo segretario Santino Li Calzi, ha portato i saluti dei poliziotti aquilani ed un “lettino” che il COISP ha donato alla Famiglia RESTUCCIA di Giampilieri    per la piccola “Elena” di 2 anni.
E’ stata l’occasione per fare il punto della situazione con Antonella Adragna, coordinatrice dei gruppi di volontari di Giampilieri e Scaletta Zanclea, sulle differenze tra le tra la tragedia dell’Aquila e quella del messinese, purtroppo le popolazioni messinesi hanno lamentato la mancanza di iniziative a sostegno delle popolazioni locali.
Mentre a L’Aquila, seppur con mille difficoltà, sin dal primo giorno c’è stato l’intervento massiccio di uomini e mezzi a Giampilierri  la situazione è ferma e dopo due mesi non vi vede alcun miglioramento.
Alla manifestazione era presente anche il Sindaco di Messina Giuseppe Buzzanca, il quale, tramite il COISP, ringrazia tutti gli aquilani per la solidarietà dimostrata nei confronti dei fratelli siciliani ed in particolare il Sindaco Massimo Cialente a cui dice di aver già inviato una lettera di ringraziamento per il pensiero ricevuto all’indomani dell’alluvione  e preannuncia, a breve, l’intenzione di prendere contatti con l’amministrazione locale aquilana per una richiesta di consiglio per gestire l’emergenza.
Al Sindaco Buzzanca il COISP ha fatto dono della maglietta “il cuore del coisp batte per L’Aquila” a cui, per l’occasione  è stata aggiunta la scritta di “ e Messina”.
Commovente il momento del ricordo delle vittime quando il Segretario del COISP – Santino Li Calzi – ha evidenziato che in entrambe le tragedie, sia di L’Aquila che di Messina, la Polizia di Stato ha pagato un grande tributo, in termini di vite umane, con la morte a L’Aquila di Massimo Calvitti ed a Messina di Roberto Carullo. Alla famiglia di quest’ultimo il COISP aquilano, grazie anche all’interessamento  del Questore di L’Aquila, il siciliano Filippo PIRITORE, ha offerto un Week End nella città di L’Aquila.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.