Cortei: Siulp, plauso a poliziotti e manifestanti

manifestazione-24NOVFinalmente la parola alle ragioni della protesta. Roma, 24 nov – «Quella che alla vigilia tutti temevano essere una giornata delicata e determinante per la democrazia del nostro Paese, si sta chiudendo come si conviene ad una società democratica, avanzata e civile, anche se con una grave crisi, che non limita il confronto e il manifestare delle proprie idee, anche in dissenso purché ciò avvenga nel rispetto delle regole. Il prezioso lavoro effettuato dal Prefetto e dal Questore di Roma, attraverso il confronto e il dialogo con gli organizzatori dei cortei, accompagnato dalla professionalità, dal senso di equilibrio e da quello istituzionale di essere al servizio del Paese e dei cittadini, e non del governo di turno, dimostrato dalle donne e dagli uomini della Polizia di Stato e di tutte le altre Forze di polizia hanno consentito oggi di dare un colpo di spugna ai guastatori di turno e di dare finalmente la parola alle ragioni della protesta».

Lo afferma Felice Romano, Segretario Generale del SIULP che, nell’esprimere plauso e ringraziamenti ai colleghi e ai manifestanti che oggi hanno riportato Roma ad essere anche la capitale del dialogo, della democrazia, della sicurezza e della civiltà, sottolinea come senza i professionisti del disordine e quando tutte le parti remano nella stessa direzione, vincono tutti ma, soprattutto vincono le ragioni della protesta. Mi auguro che ora, non essendoci più’ alibi, finalmente si parlerà solo di quello.

«Sono certo, conclude Romano che gli sforzi che abbiamo fatto tutti insieme, cittadini, poliziotti, Istituzioni e sindacato, ridaranno la parola alle ragioni della protesta, e non alle modalità con cui si svolge, in modo che chi ha la responsabilità di dover ricercare le necessarie risposte ai manifestanti e agli stessi appartenenti alle Forze di Polizia, non abbia più alibi e cominci a dare soluzioni concrete».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.