Columbus Day 2009: la Polizia di Stato italiana all’importante celebrazione

polizia_columbusRoma, 3 ott – La Polizia di Stato è pronta anche quest’anno per il Columbus Day 2009 che ricorre il secondo lunedì d’ottobre, ovvero il 12 p. v., – così Franco MACCARI, Segretario Generale del COISP racconta la prossima avventura degli appartenenti alla Polizia di Stato Italiana.
Come tutti gli anni si festeggerà tra le strade di New York con una parata che attraverserà tutta Manhattan in memoria del pioniere italiano Cristoforo Colombo e della sua epica impresa compiuta ormai quasi sei secoli fa. Gli americani di origine italiana sentono il Giorno di Colombo come una celebrazione che ricorda le loro doppie radici Italo-Americane, una ricorrenza che è stata proposta come festa nazionale degli Stati Uniti da quando il Columbus Day è stato celebrato per la prima volta da italiani a San Francisco nel 1869, seguendo le celebrazioni italiane di New York.
Il primo Stato a riconoscere ufficialmente la ricorrenza fu il Colorado nel 1905 e nel 1937, su impulso dei Knights of Columbus. Il presidente Roosevelt stabilì che il Giorno di Colombo diventasse festa nazionale in tutti gli Stati Uniti ed a partire dal 1971 il giorno in cui cade questa ricorrenza è fissato per il secondo Lunedì del mese di Ottobre.
Gli Italo-Americani sentono molto questa festività e sono particolarmente orgogliosi del fatto che sia stato Cristoforo Colombo, un navigatore italiano a scoprire il continente americano. Negli Stati Uniti il Giorno di Colombo le banche, uffici postali e uffici federali sono chiusi, così come gli uffici dell’Ambasciata Italiana a Washington e tutti i vari Consolati che si trovano nel paese.
L’Empire State Building di New York City da molti anni usa accendere luci che riproducono il tricolore italiano.

polizia_columbus1

La Lamborghini Gallardo della Polizia sfila al Columbus Day

Ebbene, anche quest’anno alle celebrazioni del Columbus Day – continua Franco MACCARI – sarà presente una delegazione della Polizia di Stato che parteciperà alla parata di New York in rappresentanza delle Forze dell’ordine italiane, e tra i molteplici e svariati incontri ce ne sarà uno in particolare alla Casa Bianca con il neo eletto Presidente Statunitense BARAK Obama.
I poliziotti che andranno oltreoceano a rappresentare il nostro paese saranno: Dott. Sergio TINTI Dirigente Superiore del Compartimento Polstrada di Firenze, Dott. Bruno CARAGLIU Dirigente Superiore Med. dell’Ufficio Sanitario Int.le di Torino, Dott. Gianfranco BERNABEI Primo Dirigente della Questura di Firenze, Dott. Giuseppe PICARIELLO Vice Questore Aggiunto del Commissariato della Polizia di Stato di Montecatini, Dott. Alessandro ALBINI Vice Questore Aggiunto della Questura di Macerata, Dott. Fabrizio CESARI Vice Questore Aggiunto della Segreteria del Dipartimento, Dott. Marco Maria DELL’ARTE Vice Questore Aggiunto del Commissariato della Polizia di Stato di Acireale, Romolo CIAVARDINI Ispettore Capo dal DCPC – Servizio Centrale di Protezione, Giuseppe MONFORTE Ispettore Capo della Questura di Arezzo, Paolo SALVI Ispettore Capo dal Reparto Mobile di Firenze, Giuseppe FEDI Ispettore della Questura di Genova, Generoso DE PRIZIO Sovrintendente Capo della Questura di Avellino, Luigi Gerardo DE PRIZIO Sovrintendente della Questura di Napoli nonché Segretario Regionale Co.I.S.P. Campania (Responsabile Ufficio Stampa), Segretario Provinciale Generale Co.I.S.P. di Avellino e addetto stampa della Segreteria Nazionale del Sindacato di Polizia Co.I.S.P., Luigi AMATO Assistente Capo della Questura di Firenze, Antonio BARBACCI del Reparto Mobile di Firenze, Vincenzo PANNELLA Assistente della Questura di Napoli, Simona PAPPALARDO Assistente della Questura di Genova e Simona GRIECO Agente Scelto del Compartimento Polfer di Firenze.
L’Italia, come ogni anno, – afferma Franco MACCARI, Segretario Generale del COISP – non avrà solo una funzione rappresentativa ma c’è un po’ d’Italia e soprattutto d’Irpinia, terra natia di molti degli organizzatori della manifestazione, anche nell’organizzazione statunitense del Columbus Day.
Pasquale e Vincenzo Ferrara, John Pasquarosa, Nick Salerno e Tony Lupina sono coloro che, negli Stati Uniti, si occupano della parte organizzativa e logistica del Columbus Day ed in particolare dei rapporti con la Polizia di Stato.
Sarà l’occasione per ricordare la terra natia, facendo rivivere, oltre oceano, riti, tradizioni usi e costumi e riconfermando ogni volta il forte legame tra Italia e Stati Uniti d’America.
Il rapporto tra l’Italia e il Columbus Day, dunque è stato sempre molto stretto e anche quello tra Polizia di Stato e l’organizzazione di uno degli eventi più sentiti e suggestivi degli Stati Uniti.
Il contatto è avvenuto grazie all’amicizia nata fra Alberto Caracciolo e Vincenzo Ferrara (nativo di Teora -AV); un’amicizia nata per caso a Firenze ormai 17 anni fa, da cui è scaturita una fratellanza dalla quale è sorto il desiderio di rappresentare l’Italia negli U.S.A..
L’idea fu quella di portare una delegazione della Polizia di Stato negli States in rappresentanza alla parata del Columbus Day.
Il programma stilato quest’anno per la delegazione della Polizia di Stato prevede la partenza Giovedì 8 Ottobre con arrivo a Newark, nello stesso giorno ci sarà una cerimonia di accoglienza al Calandra’s Italin Village di Caldwell, un grande plesso costruito dalla famiglia Calandra per gli italoamericani o tutti coloro che vogliono vivere le atmosfere del bel paese, un plesso composto da bar, gelaterie, pasticcerie, ristoranti tipici e  mercatini tutto rigorosamente in stile italiano.
polizia_columbus2Lunedì 12 Ottobre sarà il grande giorno, il giorno più importante, il giorno del Columbus Day, a cui la delegazione di poliziotti parteciperà sfilando per tutta la lunghezza della 5° Strada di New York.
La parata del Columbus Day è organizzata sin dal 1929 dalla Columbus Citizens Foundation, la storica organizzazione onlus di New York che ha dedicato tutta la sua esistenza a valorizzare il retaggio culturale Italo-Americano. La parata è un appuntamento da non perdere, fatta di carri, tradizione, personalità, spettacolo ed oltre un milione di spettatori assiepati lungo tutto il percorso. E’ l’evento centrale di una settimana di manifestazioni che richiama milioni di visitatori, la Columbus Week, che ricordando Cristoforo Colombo e la scoperta dell’America, propone esposizioni sul “made in Italy”, sull’arte e sulla creatività italiana nelle “location” più famose della “Grande Mela”.
Ogni anno si celebra con il contributo offerto dagli Italo-Americani alla nazione che li ha accolti, con una grande partecipazione degli americani, ma anche dei rappresentanti delle Istituzioni italiane.
Oltre a tutte le celebrazioni a cui parteciperanno i delegati della Polizia Italiana, quest’anno il programma è stato reso più ricco e interessante con una visita alla Casa Bianca, residenza del presidente statunitense, e un incontro ufficiale con il neo eletto presidente degli States BARAK Obama che si terrà Mercoledì 14 Ottobre a Washington, conclude Franco MACCARI, Segretario Generale del COISP. La Polizia di Stato con i suoi Appartenenti è vicina al popolo Italo-Americano come non mai; in questi giorni dedicati alle festività il legame si rafforza e la popolazione statunitense apprezza e gradisce la presenza della Polizia di Stato in una manifestazione così importante e ricca di tradizioni che continua nel tempo avvicinando al popolo italiano sia quello italo-americano che quello americano.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.