Abruzzo,Coisp a Berlusconi:poliziotti l’Aquila senza casa e ufficio

terremoto_abruzzoLi Calzi: “Questura ancora inagibile, serve intervento premier” .

Roma, 28 set. – I poliziotti dell’Aquila sono senza casa e senza ufficio. E’ questa la situazione in cui si trovano gli agenti a causa del terremoto. Il sindacato Coisp ricorda e denuncia il dato in una lettera inviata al presidente del consiglio Silvio Berlusconi. “Dopo 6 mesi però dobbiamo amaramente constatare che nonostante siamo stati bravissimi ad occuparci degli ‘altri’, non possiamo dire altrettanto per quanto riguarda il fatto di risolvere i nostri problemi – si legge – Ne sono un esempio la lentezza con cui viene portato avanti il progetto di costruzione di abitazioni in legno, donate dagli americani, per i poliziotti aquilani che hanno perso la loro casa. A distanza di 6 mesi ancora non sono state eseguite neppure le opere di urbanizzazione e Lei sa bene che lavori simili sono stati brillantemente portati a termine in meno di 90 giorni”.

Nella lettera, firmata dal segretario generale provinciale, Santo Li Calzi, si spiega poi che “l’altro esempio di inefficienza dei vertici della nostra amministrazione è data dal non aver previsto per tempo una idonea sistemazione per tutti gli uffici di polizia. Insomma “signor Presidente, Lei forse non lo saprà ma la questura dell’Aquila, edificio strategico che doveva essere il punto di riferimento per le istituzioni cittadine, è stato da subito ‘dichiarato inagibile’. La struttura che deve garantire l’ordine e la sicurezza dei cittadini, che si deve preoccupare di predisporre tutti i servizi connessi a garantire la sicurezza delle innumerevoli personalità, anche la Sua Signor Presidente, che vengono quotidianamente all`Aquila, non esiste più”

“I poliziotti prestano la loro opera in parte dentro pochi container predisposti in fila indiana all’interno di una Caserma Militare ed altri in locali seminterrati riadattati ad uffici, gentilmente offerti, fino a dicembre, da un Istituto bancario aquilano”. L’augurio è poi che in occasione della prossima visita del premier all`Aquila, il 29 settembre, Berlusconi avvii un intervento “per risolvere la sistemazione di tutti gli Uffici di polizia”. (Apcom)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.