Ventimiglia, un chilo di cocaina nel serbatoio dell’auto: spagnolo smascherato dai finanzieri

Finanza-560-1Ventimiglia, 19 giu – Era appena entrato in Italia alla guida di un’automobile nel cui serbatoio, immerso nel gasolio, era occultato un chilogrammo di cocaina. Per questo motivo, un cittadino spagnolo è stato arrestato lo scorso fine settimana dalla Guardia di Finanza di Ventimiglia.

L’operazione si è svolta al casello autostradale di confine, dove una pattuglia della Squadra Cinofili stava effettuando i consueti controlli dei mezzi in ingresso nello Stato: fra le varie autovetture i militari hanno deciso di fermarne una nuova, rossa fiammante con targa spagnola, risultata noleggiata il giorno prima dal conducente, un cittadino spagnolo che ha affermato di essere diretto in Italia per un breve periodo di vacanza.

Il nervosismo mostrato dall’uomo ha portato i finanzieri a proseguire le attività ispettive alla caserma di Ventimiglia dove la vettura è stata ispezionata a fondo: il mezzo, anche se di recente immatricolazione, presentava dei segni anomali intorno all’ingresso del serbatoio posto sotto il sedile posteriore.

Le Fiamme Gialle hanno quindi rimosso il tappo del serbatoio scoprendo che immersi nel gasolio erano presenti tre involucri di cellophane contenenti cocaina per un peso complessivo di un chilogrammo.

Il conducente del mezzo è stato arrestato in flagranza del reato di traffico internazionale di sostanze stupefacenti e condotto al carcere di Imperia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria immediatamente informata dei fatti.

La cocaina è stata sequestrata per essere sottoposta alle analisi di laboratorio ed essere poi definitivamente distrutta al termine del procedimento penale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.