Riciclaggio internazionale, la GdF arresta ai caraibi il “re delle slot”. In manette anche un ex parlamentare

Finanza-CoralloRoma, 13 dic – Nella mattinata odierna il Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata della Guardia di Finanza, sta eseguendo numerosi arresti anche all’estero, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma, nei confronti di una associazione a delinquere transnazionale che riciclava in tutto il mondo i proventi del mancato pagamento delle imposte sul gioco on-line e sulle video-lottery (VLT).

Tra gli arrestati figurano il principale imprenditore internazionale delle slot machine e re dei casinò ai caraibi, Francesco Corallo, ed un ex parlamentare del PDL, Amedeo Laboccetta, campano, già noto alle cronache e professionisti a vario titolo operanti nel settore.

Le Fiamme Gialle stanno eseguendo, in contemporanea in numerosi Stati (Antille Olandesi, Regno Unito, Canada, Francia), perquisizioni e sequestri di numerosi beni e conti correnti per centinaia di milioni di euro. I dettagli dell’attività saranno resi noti nel corso di un incontro con i giornalisti che si terrà questo pomeriggio presso gli uffici del Nucleo Polizia Tributaria di Roma, alla presenza del Procuratore e del Procuratore Aggiunto DDA di Roma.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.