Ragusa: la Guardia di Finanza sequestra due mega discariche

finanza-discaricaRoma, 9 ott – La tutela dell’ambiente è una delle priorità assolute per la Guardia di Finanza e si realizza attraverso una costante azione di monitoraggio e controllo. In tale contesto e sulla base di preziose segnalazioni della Prefettura di Ragusa i militari del Nucleo Mobile della Tenenza di Pozzallo individuavano due grosse aree recintate, per un totale di circa 280.000 mq, ove sono stati rinvenuti rifiuti provenienti dalle lavorazioni edili, materiale ferroso e scorie di vario genere, per un volume totale di circa 5000 metri cubi, che costituivano grave pericolo di inquinamento del suolo, del sottosuolo e delle falde acquifere.

Una situazione “realmente surreale” quella constatata dai Finanzieri di Pozzallo quando, accedendo in terreni apparentemente abbandonati, siti in Ispica, località Valle Lupo, Contrada Passi, hanno notato montagne di rifiuti misti da demolizione e costruzioni, nonché scarti vegetali e conglomerati bituminosi accatastati contro ogni disposizione in materia di smaltimento dei rifiuti: il tutto a pochi passi dalla zona protetta denominata “Maccone“.

Un quadro allarmante che accende più di qualche sirena sulla diffusione di comportamenti anti-ecologici che rischiano di incidere sulla salute pubblica.
Difatti, il materiale abbandonato è stato individuato in un’area che complessivamente misura circa 280.000 mq, e che è sottoposta a sequestro per violazione delle leggi in materia di difesa dell’ambiente.

I due proprietari dei terreni sono stati denunciati a piede libero all’Autorità Giudiziaria, non essendo stati in grado di esibire alcuna autorizzazione che legittimasse la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti.
Proseguono le indagini per risalire a tutti i responsabili dello scempio ambientale.

L’attività odierna si inquadra nel più ampio contesto dei servizi volti alla salvaguardia del patrimonio paesistico-ambientale nazionale disposti dal Comando Provinciale di Ragusa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.