Ragusa, Guardia di Finanza: contestata evasione fiscale di 5 milioni di euro all’autore del toro di Wall street

wall_street_bullRoma, 5 lug – l’artista vittoriese Arturo Di Modica è stato oggetto di un’approfondita verifica fiscale a seguito di un monitoraggio delegato dal Procuratore della Repubblica di Ragusa sulle manifestazioni economiche rilevanti.

Fonte di innesco dell’attività è stato l’alto tenore di vita e la sostanziale assenza di redditi dichiarati.

Aspetto fondamentale della verifica fiscale è stata l’effettiva residenza, oggetto di un’attenta analisi in sinergia con l’Agenzia delle Entrate. Infatti, l’artista pur essendo formalmente residente negli U.S.A è di fatto residente a Vittoria dove ha il centro dei suoi interessi economici e sociali. Non solo, al momento, l’artista non ha potuto dimostrare cartolarmente il pagamento delle imposte negli Stati Uniti d’America.

I militari della Tenenza di Vittoria hanno indagato a ritroso a partire dal 2006 ricostruendo, grazie soprattutto agli accertamenti bancari, gli effettivi redditi dell’artista.
Il soggetto presentava, comunque, in Italia dichiarazioni fiscali con l’indicazione dei soli costi sostenuti per centinaia di migliaia di euro, che gli consentivano un notevole credito d’imposta.

Ha giovato al contesto la particolare predisposizione dei finanzieri alle indagini economico-finanziarie e all’osservazione investigativa dei fenomeni complessi che necessitano di un approccio trasversale, unitario e flessibile. Infatti i controlli incrociati sulle utenze telefoniche, sull’utilizzo del bancomat, sull’emissione degli assegni bancari e su tutte le altre bollette, svolte con speciale attenzione dai finanzieri, dimostrano di fatto la permanenza predominante in Italia, a Vittoria, dell’artista in questione e sempre in Italia, a Vittoria, il centro stabile dei suoi interessi economici dove peraltro abita fisicamente con la propria famiglia.

L’Attività svolta si è conclusa con la contestazione complessiva di una base imponibile non dichiarata di oltre 5 milioni di euro ed una evasione all’Iva di oltre 600 mila euro.
L’artista è stato anche segnalato alla Procura della Repubblica di Ragusa per violazione all’art. 4 del D.Lgs. 74/2000 (Infedele dichiarazione).

{nicedonate:http://www.grnet.it/donpay.gif||}

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.