Peschereccio mitragliato: Maroni, verso un nuovo accordo con la Libia

Per modificare la presenza dei  finanzieri sulle motovedette. Roma, 12 ott – Si sta per definire un nuovo accordo con Libia in merito alla presenza della Guardia di finanza sulle motovedette donate a Tripoli per fare pattugliamenti contro l’immigrazione clandestina. Lo ha detto il ministro dell’ Interno, Roberto Maroni, in un’audizione al Comitato Schengen. Dopo la vicenda degli spari partiti nelle settimane scorse da una delle motovedette contro un peschereccio siciliano, ha spiegato Maroni, ”proseguono i contatti con la Libia per modificare la presenza dei nostri finanzieri che sono su quei mezzi solo per dare assistenza tecnica (per 12 mesi successivi alla consegna), non hanno neanche l’uniforme”. Quelle motovedette, ha ricordato il ministro, ”dovrebbero solo pattugliare il mare, non fare operazioni di altro tipo. Se decidono di sparare, la presenza dei nostri militari a bordo può creare un problema, stiamo quindi per definire un accordo che eviti il ripetersi di queste situazioni”. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.