Omessi scontrini: il «117» raccoglie meno denunce anonime

Finanza-auto-117Roma, 18 dic – (di Marco Mobili e Giovanni Parente) Aumentano le chiamate al 117 della Guardia di Finanza e si riduce la percentuale di quelle anonime. Due dati che si legano a doppio filo con l’inversione di tendenza nella mutata sensibilità degli italiani verso il tema della lotta all’evasione.

È quanto emerge dalla mappatura delle telefonate di denuncia ricevute dal 117 da gennaio a novembre di quest’anno. Nel complesso sono arrivate quasi 60mila chiamate, vale a dire l’80% in più rispetto allo stesso periodo del 2011. Ma spicca anche la flessione delle chiamate anonime: la quota è passata dal 42,4% di un anno fa al 40,4% del 2012. Nel complesso sono le segnalazioni relative a violazioni fiscali a farla da padrone. Sono state il 64% del totale, oltre il 160% in più nel confronto con i dodici mesi precedenti. A questo aumento ha dato un contributo importante – come ammettono anche dalle Fiamme gialle – l’effetto Cortina. La serie di controlli sul territorio (con un’ampia enfasi mediatica) ha indotto sempre più italiani a comporre il 117 per denunciare la mancata omissione dello scontrino, della ricevuta o della fattura. Un problema che sembra tutt’altro che debellato se si considera che il tasso di irregolarità rilevato nei 416.158 controlli effettuati fino a novembre è del 32,8% con punte quasi del 50% nelle regioni meridionali.

Al mal di scontrino, soprattutto al Sud, ha fatto, però, da contraltare un incremento delle segnalazioni alla Guardia di Finanza, anche e soprattutto nelle aree del Mezzogiorno. In Basilicata (759) e in Campania (7.580) l’aumento è stato nell’ordine del 140% da un anno all’altro. Con la sola eccezione della Calabria in cui l’aumento è stato del 29,5%, quasi tutti gli altri comandi regionali GdF del Sud hanno visto raddoppiare il numero delle chiamate. Segnalazioni che, a livello nazionale, riportano sempre più nome e cognome di chi telefona. Informazione preziosa perché le chiamate anonime (pur alimentando il patrimonio informativo delle Fiamme gialle) non possono far scattare procedimenti di contestazione di violazioni amministrative. Da segnalare che la regione con il minor numero di chiamate anonime è laSardegna (11 %) seguita dal Piemonte (23,5%); agli antipodi Calabria (60,1%) e Umbria (60,8%). (Il Sole 24ore)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.