Immigrati: Cocer GDF, solidarietà ai colleghi sotto indagine per respingimento

immigrati_gommoneRoma, 11 dic.  – “Nell’apprendere da fonti di stampa dell’inchiesta penale aperta nei confronti dei colleghi che nella notte tra il 30 e il 31 agosto scorso, a seguito della decisione delle Autorita’ italiane , hanno operato il respingimento in Libia di 75 migranti, questo Consiglio non puo’ non segnalare la paradossale situazione che viene a crearsi. Se da un lato, infatti, l’esecuzione del respingimento sulla base degli ordini ricevuti ha portato ad ipotizzare la possibile commissione di gravi reati, nondimeno non puo’ sottacersi che la mancata esecuzione dell’operazione avrebbe potuto anch’essa comportare serie ripercussioni penali”. Lo afferma, in una nota, il Cocer della Gdf.

“In parole semplici, i Finanzieri mentre operano di notte, in acque internazionali lontano da porti, con condizioni meteo marine spesso difficili, dovendo nel contempo garantire -prosegue il Cocer della Gdf- il soccorso dei migranti, l’esecuzione puntuale degli ordini e la sicurezza dei mezzi, si sono trovati, e potrebbero nuovamente trovarsi, con il dilemma di eseguire l’ordine, rischiando l’avvio di un procedimento penale di fronte a un tribunale ordinario, o di non eseguire l’ordine, rischiando, a quel punto, un procedimento dinnanzi ad un tribunale militare”.

Il Cocer della Gdf, poi, esprime piena solidarieta’ e conferma tutto il supporto possibile ai colleghi che hanno condotto l’operazione, nella consapevolezza che sono gli stessi che con impegno, abnegazione e non di rado a rischio della propria incolumita’, da sempre assicurano il soccorso dei migranti e salvano vite umane; auspica che le legittime iniziative giudiziarie siano concluse in tempi celeri evitando di coinvolgere chi esegue ordini; richiede alle Autorita’ competenti di attuare tutte le iniziative necessarie per poter consentire ai Finanzieri di operare secondo diritto, evitando il ripetersi di situazioni paradossali. (Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.