Guardia di Finanza: sequestrati a Caserta beni per 40 milioni di euro ai casalesi

auto-Finanza4Roma, 22 lug – Beni sequestrati al clan camorristico dei Casalesi per un valore di 40 milioni di euro. Questo l’esito di un’operazione, in corso dalle prime ore di questa mattina, in provincia di Caserta, dei finanzieri del Comando Provinciale di Napoli e dello Scico di Roma, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli. Le fiamme gialle, spiega una nota della Guardia di finanza, stanno eseguendo, in provincia di Caserta, numerosi sequestri di beni nei confronti di un affiliato al clan dei Casalesi, fazione Bidognetti, attualmente detenuto per associazione di stampo mafioso.

L’indagato, indicato da numerosi collaboratori di giustizia, impiegava da anni i proventi illeciti delle attivita’ criminali dell’organizzazione alle quali partecipava, con un ruolo attivo, acquistando ed occultando armi e munizioni, fornendo auto e moto utilizzate per commettere agguati mortali e favorendo la latitanza di pericolosi esponenti. I beni sequestrati, formalmente intestati anche a familiari prestanome, sono costituiti da terreni, fabbricati, automezzi, rapporti finanziari e quote sociali di 11 società, attive soprattutto nel settore delle costruzioni, una delle quali proprietaria del Centro Commerciale Gioli’ di Castel Volturno (CE), inaugurato lo scorso anno, con al suo interno un supermercato ed oltre 70 negozi.(ASCA)

{nicedonate:http://www.grnet.it/donpay.gif||}

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.