Guardia di Finanza: scoperta a Ragusa evasione per oltre un milione di euro. Tre denunce

Finanza-verificaRoma, 26 apr – La Guardia di Finanza di Ragusa, a seguito di verifica fiscale nei confronti di una società beneficiaria di fondi pubblici, ha denunziato alla locale Autorità giudiziaria tre soggetti per emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti.

I tre soggetti erano già stati denunciati nel 2011 per associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata per il conseguimento di finanziamenti pubblici nell’ambito del progetto “Patto Territoriale di Ragusa”.

La società operante nel campo della fabbricazione di ricami e stampe gestita da un noto imprenditore ragusano, operante nel settore dell’abbigliamento sportivo, ha emesso fatture per prestazioni di servizio relative alla realizzazione di ricami e stampe.

Gli accertamenti eseguiti dalla dipendente Compagnia hanno permesso di appurare che la società verificata non solo non aveva personale specializzato all’utilizzo delle specifiche apparecchiature per l’esecuzione dei lavori di ricamo su abbigliamento sportivo ma che le macchine stesse erano state da tempo cedute ad altra società operante nel medesimo settore.

Le attività poste in essere dai militari del corpo hanno permesso di accertare l’emissione di false fatturazioni per operazioni inesistenti pari ad € 1.171.826,94 di cui oltre 195.000 di iva evasa.

I soggetti autori della condotta fraudolenta sono stati denunziati alla Procura della Repubblica di Ragusa per violazione alla legge 74/2000 e rischiano una pena da 18 mesi a sei anni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.