Fisco: mancato rilascio di scontrini. Irregolari sei commercianti su dieci

Segnalati per la chiusura  5 esercizi commerciali. Ragusa, 5 mar – L’attività della Guardia di Finanza, mirata al contrasto delle irregolarità relative all’emissione dello scontrino fiscale ha consentito, nel mese di febbraio,  di indirizzare all’Agenzia delle Entrate cinque proposte di chiusura per altrettante attività commerciali.
Le Fiamme gialle hanno segnalato le ripetute violazioni alla normativa sugli scontrini fiscali nei confronti di due  negozi al dettaglio di confezioni per adulti, di Ragusa e Santa Croce Camerina,  gestiti da cinesi, un panificio ed un negozio di frutta e verdura di Ragusa ed un bar di Monterosso Almo.
La segnalazione permetterà l’emissione del prescritto provvedimento di chiusura da parte della Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate di Palermo, a seguito di quattro distinte mancate emissioni dello scontrino fiscale negli ultimi cinque anni: la sospensione dell’attività commerciale  va da un periodo minimo di tre giorni sino ad un massimo di un mese.
Nel mese di febbraio, la Guardia di Finanza  di Ragusa ha eseguito, nei confronti di tutte le categorie economiche,  124 controlli tesi a verificare la regolare emissione dello scontrino e della ricevuta fiscale; di questi sei controlli su dieci hanno dato luogo alla rilevazione di infrazioni per un totale di 70 irregolarità sanzionate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.