FINANZIERI EVITANO SCOPPIO ORDIGNO AL RALLY DI PICO

ROMA, 7 SET – Il tempestivo e coraggioso intervento di un brigadiere e di un appuntato della Guardia di Finanza ha evitato l’esplosione di un rudimentale ordigno , durante la manifestazione automobilistica notturna del ‘Rally di Pico’, a Frosinone. I militari,impegnati nei controlli di polizia amministrativa, sono stati avvisati dai cittadini di un principio d’incendio nei pressi delle officine mobili delle scuderie automobilistiche. E’ stato accertato che si trattava di un ordigno esplosivo artigianale composto da una fonte d’innesco di cartoni, plastica ed altri materiali, da cui partiva una striscia di liquido infiammabile che avrebbe dovuto far deflagrare tre bombole di gpl da 50 kg l’una. Il tutto, all’interno di un seminterrato di un palazzo abitato da diverse famiglie. I finanzieri hanno velocemente spento l’innesco, utilizzando gli estintori. I vigili del fuoco, intervenuti successivamente, hanno accertato che si trattava di un fatto doloso. Se si fosse verificata l’esplosione, sarebbe stata minata la stabilita’ del palazzo, e gli abitanti avrebbero corso seri rischi. Sono in corso indagini per risalire ai responsabili del gesto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.