Caso Parmalat: perquisizioni della Guardia di Finanza sulla scalata Lactalis

controlli_finanzaMilano, 11 mag – I militari del nucleo valutario della Guardia di Finanza di Milano stanno effettuando una serie di perquisizioni nelle sedi di 7/8 società nell’ambito dell’inchiesta per aggiotaggio del Pm Eugenio Fusco sulla scalata di Lactalis a Parmalat. L’indagine per ora è a carico di ignoti. Le perquisizioni sono relative alle fasi dell’acquisto, il 22 marzo, da parte di Lactalis, del pacchetto di azioni Parmalat in mano ai tre fondi esteri Skagen, MacKenzie e Zenit e alle oscillazioni del titolo in Borsa a partire dal 26 gennaio, quando i tre soci esteri uscirono allo scoperto.

Perquisita anche banca Credit Agricole

Tra le società perquisite dalla Guardia di Finanza di Milano nell’ambito dell’inchiesta Parmalat-Lactalis c’è anche Banca Agricole. Inoltre, le Fiamme Gialle hanno “visitato” alcuni fondi di investimento coinvolti nella vicenda. Tutte le perquisizioni riguardano società che hanno sede a Milano. Stando a quanto riferiscono fonti investigative, le perquisizioni riguardano “tutti gli attori italiani che hanno partecipato a vario titolo alla scalata e che hanno sede a Milano”. I finanzieri stanno sequestrando documentazione e dati informatici ritenuti utili per ricostruire la vicenda. L’inchiesta coordinata dal pm di Milano Eugenio Fusco sulla vicenda Parmalat-Lactalis vede come accusa anche l’insider trading. E’ quanto emerge da fonti giudiziarie. 

{nicedonate:http://www.grnet.it/donpay.gif||}

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.