Umbria: un carabiniere ucciso e due feriti, è caccia all’uomo

postodiblocco1Foligno (Pg), 2 ott – Un carabiniere ucciso, un altro in fin di vita, un terzo ferito ed un uomo in fuga. E’ quanto sta accadendo da ieri in Umbria, dove, presumibilmente lo stesso soggetto e’ riuscito a forzare due posti di blocco nel Folignate utilizzando due diverse auto: una Ford Focus, risultata rubata a Cesena, ed un Suv Bmw X5.
La vittima e’ il maresciallo Andrea Angelucci, 36 anni, residente a Spello ed in servizio alla compagnia di Foligno, travolto intorno alle 21,30 nella zona di Colfiorito, portato d’urgenza al nosocomio folignate San Giovanni Battista dove e’ stato sottoposto ad intervento chirurgico ma e’ morto intorno alle 4 di stamani.
Gli altri carabinieri feriti, appartenenti alla stessa pattuglia, nell’ambito di un normale servizio di controllo in via IV Novembre a Foligno gia’ nel pomeriggio avevano intimato l’alt ad un auto di colore scuro (la Ford Focus – ndr) dapprima fermatasi e poi ripartita improvvisamente investendo un militare e sfiorando l’altro.
L’uomo alla guida era riuscito a far perdere le proprie tracce abbandonando in campagna il mezzo, poi rinvenuto dai militari accorsi sul posto, per riuscire a rubare l’altra auto (la Bmw – ndr) provocare l’incidente mortale e continuare la fuga a piedi.
Per tutta la notte hanno operato e stanno continuando a farlo tutte le forze dell’ordine, 80 carabinieri con diverse unita’ cinofile e due volanti della polizia; anche un elicottero sta sorvolando l’Umbria soprattutto lungo le zone di confine.

I due feriti sono il brigadiere Carmelo Infuso e il vice brigadiere Luigi Beltempo. E’ quanto risulta dal telegramma che il ministro della Difesa ha inviato al comandante generale dell’Arma, Leonardo Guarigione, per augurare pronta guarigione ai due feriti. (Asca)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.