Trasporta un maiale sul sedile posteriore. I carabinieri lo denunciano

maiale-autoRoma, 1o giu. – Se ne andava in giro al volante della propria auto portandosi sul sedile posteriore un maiale di una settantina di chili, quasi fosse un passeggero come tutti gli altri. Lasciando ovviamente sorpresi, almeno all’inizio, i militari di una pattuglia che l’avevano fermato per un controllo. E’ accaduto ieri a Montesilvano (Pescara). L’automobilista, un 32enne di Arsita (Teramo), è stato fermato verso le 21.30, in via Belice, dai carabinieri coordinati dal capitano Enzo Marinelli.

Quando il conducente ha abbassato il finestrino, il militare della pattuglia ha sentito uno strano odore e, infilando la testa in auto, ha visto il maiale comodamente seduto dietro, per nulla interessato a quanto avveniva. Non è chiaro cosa ci facesse lì l’animale. E verrebbe da chiedersi se fosse in qualche modo assicurato al sedile, magari con la cintura di sicurezza, per evitare che si muovesse e andasse a disturbare la guida, e se addirittura fosse dietro proprio perchè il conducente non voleva correre il rischio dio vederselo sul volante. L’uomo ha rifiutato di sottoporsi al test alcolemico e i carabinieri lo hanno denunciato, gli hanno ritirato la patente e hanno avvertito i suoi familiari, che sono arrivati a Montesilvano con un furgoncino per caricare il suino. (AGI)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.