Terremoto, Sapaf: «140 pattuglie della Forestale impegnate nei soccorsi. Nostro lavoro fondamentale e silenzioso»

forestale-terremoto1Roma, 24 ago – «Oggi è il giorno del dolore e della vicinanza alle popolazioni colpite dal sisma. Ma è anche il giorno dello straordinario lavoro delle forze dell’ordine e del Corpo forestale dello Stato che, con la sua specificità e la sua conoscenza unica del territorio, presente fin dalle prime ore subito dopo la tragedia, sta portando soccorso e lavorando per aiutare i cittadini ad Accumoli, Amatrice, Pescara del Tronto, Cittareale e Norcia».

Lo afferma Marco Moroni, segretario generale del sindacato dei forestali Sapaf.

«140 pattuglie del Corpo forestale dello Stato – spiega Moroni – sono impegnate, insieme alle Unità cinofile ed ai soccorritori alpini, in maniera massiccia per le enormi necessità che esistono nelle zone devastate dal terremoto. Un impegno forte, silenzioso, prezioso, in parte oscurato dai media forse perché qualcuno non vuole far sapere quanto sia utile e fondamentale il lavoro di un Corpo che tra qualche mese, dopo 193 anni di storia, verrà soppresso. Oggi non è il giorno delle polemiche, ma del cordoglio e soprattutto del lavoro per i forestali che non mollano e non molleranno mai finché potranno indossare la loro divisa. A nome mio e del sindacato che rappresento li ringrazio. Perchè mi rendono ancora più orgoglioso di essere un forestale».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.