Tenta il suicidio in auto: ternano salvato dai carabinieri

CARABINIERI02GE in Lugura i militari dell’Arma salvano dal fango una malata . Terni, 5 ott. – In sosta e con il motore accesso, aveva collegato il tubo di scarico dell’auto all’abitacolo, con l’obiettivo di togliersi la vita, un ternano di 30 anni, tratto in salvo dai carabinieri di Stroncone che avevano notato la macchina ferma in un parcheggio, di fronte a una scuola elementare. Il ragazzo, ormai già privo di conoscenza, è stato tirato fuori dall’auto e soccorso. Ricoverato in ospedale per intossicazione da monossido di carbonio le sue condizioni sono ora stabili. Ai militari il 30enne ha spiegato di avere problemi di lavoro e sentimentali.

Intanto in Ligura una donna gravemente malata di 68 anni è stata salvata ieri pomeriggio in via Brighenti a Sestri Ponente dai carabinieri del nucleo radiomobile dopo essere rimasta imprigionata nella sua abitazione completamente sommersa dall’acqua e dal fango. I militari sono intervenuti dopo la segnalazione di una vicina allarmata per le richieste di aiuto della pensionata. La donna sotto shock ma in buone condizioni è stata condotta presso un centro di assistenza sociale nella zona. Sempre i carabinieri hanno estratto da un’auto completamente sommersa dal torrente Chiaravagna esondato un cinquantenne e hanno scorroso una donna di 60 anni rimasta prigioniera nello scantinato di una biblioteca.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.