Tenta il suicidio impiccandosi ad un ponte, salvato dai carabinieri

carabiniere-centrale-operativaBologna, 8 giu. – Tenta il suicidio impiccandosi a un ponte, ma viene salvato in extremis dai carabinieri . E’ successo a Ozzano Emilia, nel bolognese. L’uomo – 41 anni, che aveva già scavalcato la ringhiera di protezione di un ponte sul fiume Idice, in una strada di campagna di San Lazzaro di Savena, con un corda legata al collo – aveva chiamato la moglie al cellulare per metterla al corrente di quanto stava per fare: quest’ultima, col marito in linea, si era recata in lacrime dai carabinieri assieme alle sue due figlie piccole, chiedendo aiuto.

I militari, facendo sì che tenesse ancora per alcuni minuti l’uomo al telefono col vivavoce, erano riusciti ad individuare la zona dalla quale proveniva la chiamata e a intervenire, salvandogli la vita. Arrivati nei pressi del ponte, uno dei due carabinieri è riuscito ad afferrare l’uomo per i pantaloni, l’altro a sfilargli la corda e a trarlo in salvo. All’origine del tentato suicidio, ci sarebbero problemi tra i coniugi: l’uomo è stato poi accompagnato presso una struttura sanitaria per verificare le sue condizioni di salute. (AGI) 

{nicedonate:http://www.grnet.it/donpay.gif||}

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.