Telefona ai carabinieri e poi si impicca, salvato nel crotonese

auto-carabinieri1Crotone, 12 nov – Il provvidenziale intervento dei Carabinieri è valso a salvare la vita ad un uomo che stava per suicidarsi. E’ accaduto a Cirò Marina, nel Crotonese, dove i militari sono riusciti a bloccare appena in tempo un 39enne del luogo, sposato e con figli piccoli, che si era già stretto la corda intorno al collo. E’ stato lo stesso uomo, in evidente stato di agitazione, a telefonare ai militari di Cirò Marina, annunciando il suo proposito; i carabinieri, compresa la gravità della situazione, lo hanno intrattenuto al telefono tentando di tranquillizzarlo, ma anche per ottenere il maggior numero di informazioni possibili per individuarlo.

Allertati dalla caserma, nel frattempo, i militari del Nucleo operativo e radiomobile sono accorsi presso l’abitazione dell’uomo che intanto aveva bruscamente interrotto la comunicazione. Quando sono giunti sul posto i carabinieri hanno provato a sfondare la porta di casa, ma nel frattempo è sopraggiunta la moglie che li ha fatti entrare, ed hanno trovato riverso sul pavimento l’uomo, già cianotico, che si era impiccato alla spalliera del letto. I carabinieri hanno immediatamente tranciato il laccio con un coltello provvedendo a rianimare il trentanovenne che, benchè fosse in condizioni disperate, dava ancora segni di vita; ancora qualche minuto e per lui non ci sarebbe stato scampo.

Nel frattempo è sopraggiunta un’ambulanza del 118 che ha trasportato l’uomo all’ospedale civile di Crotone, dove si trova tuttora ricoverato anche se non versa in pericolo di vita. (AGI)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.