Siracusa, caporalato e lavoro nero: controlli dei Carabinieri, 7 imprenditori denunciati

Su 10 aziende ispezionate, in nero 11 lavoratori su 148 controllati. Sanzioni e ammende per oltre 50 mila euro

Siracusa, 6 apr – Su disposizione del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Siracusa, Col. Luigi Grasso, proseguono i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa, unitamente al Nucleo Ispettorato del Lavoro (N.I.L.) d’intesa del Dirigente dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Siracusa e di Personale della locale ASP, per assicurare il rispetto delle norme vigenti a tutela dei lavoratori del settore agricolo e, più nello specifico, contrastare il fenomeno del caporalato.

I servizi sono stati intensificati nell’ultimo periodo anche su impulso delle determinazioni assunte in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, in cui il Prefetto, Giuseppe Castaldo, ha concordato sull’esigenza di affrontare, anche con controlli interforze, la specifica problematica sul territorio provinciale.

Dall’inizio dell’anno sono stati eseguiti 10 accessi ispettivi in altrettante aziende agricole e controllate 148 posizioni lavorative. Circa un quarto di esse sono risultate posizioni irregolari sotto il profilo della durata dei turni di lavoro, che eccederebbe le 40 ore settimanali contrattualmente previste.

In quattro aziende agricole è stato constatato che nei capannoni adibiti al confezionamento delle merci destinate alla vendita erano presenti telecamere atte a sorvegliare l’operato dei dipendenti, pertanto i titolari sono stati deferiti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siracusa per violazione dell’articolo 4 dello Statuto dei Lavoratori che, appunto, vieta l’adozione di tali sistemi di controllo dei dipendenti.

Sono complessivamente 11 i lavoratori occupati in nero e, in particolare, per una azienda agricola è stata disposta la sospensione dell’attività imprenditoriale per avere occupato in nero oltre il 20% del personale in forza.

Inoltre, i titolari di tre delle aziende ispezionate, sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà per violazioni alle norme sulla sicurezza, contemplate dal D.Lgs 81/08. In due casi, i dipendenti non sono stati sottoposti a visita medica e non hanno ricevuto i dispositivi individuali di protezione (scarpe antinfortunistiche, guanti e mascherine protettive); nel terzo caso, i dipendenti utilizzavano macchine e strumenti agricoli non conformi alle norme del citato Testo Unico sulla Sicurezza.

Le sanzioni amministrative irrogate ammontano a circa 50.000 euro, mentre le ammende comminate ammontano a quasi 10.000 euro.

I controlli proseguiranno in tutte le fasce orarie ed anche nelle giornate festive, per garantire il rispetto delle regole anche in favore di tutti quegli imprenditori onesti che rispettano i Contratti Collettivi Nazionali del Lavoro.

In tale ambito, nella nottata scorsa i Carabinieri della Stazione di Cassibile, in esecuzione di uno specifico e mirato servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto per furto aggravato di prodotti agricoli Sabstier Vittorio, classe 1983, disoccupato catanese con precedenti di polizia, e denunciato per lo stesso reato un diciasettenne catanese incensurato.

Nel dettaglio, i due venivano notati a bordo di un auto con fare sospetto mentre uscivano da un tratturo che conduce ad alcuni fondi agricoli in zona viale Pantanelli e pertanto sono stati subito bloccati e controllati dai militari dell’Arma. All’ interno del baule e dell’abitacolo dell’autovettura erano stipati ben 800 kg di limoni asportati poco prima. L’intera refurtiva è stata riconsegnata al proprietario dell’azienda mentre i 2 soggetti, condotti presso i locali della stazione di Cassibile per le formalità di rito, venivano sottoposti l’uno agli arresti domiciliari e il minore rimesso in libertà.

L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Siracusa rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza in considerazione del fatto che il fenomeno dei furti di prodotti agricoli registra dati rilevanti che richiedono un’efficace e costante azione di contrasto al fine di tutelare un settore economico, quello ortofrutticolo, particolarmente importante per il territorio.

Sommario
Siracusa, caporalato e lavoro nero: controlli dei Carabinieri, 7 imprenditori denunciati
Article Name
Siracusa, caporalato e lavoro nero: controlli dei Carabinieri, 7 imprenditori denunciati
Descrizione
Su 10 aziende ispezionate, in nero 11 lavoratori su 148 controllati. Sanzioni e ammende per oltre 50 mila euro
Author
Publisher Name
GrNet.it
Publisher Logo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.