Sassari: colpisce al volto un uomo con un bicchiere rotto. Denunciato dai CC

carabinieri-sardegnaSassari, 6 gen – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sassari hanno individuato e deferito all’Autorità Giudiziaria il responsabile dell’aggressione avvenuta sabato sera nel centro storico di Sassari.

Erano le 21.30 circa quando R. C., cuoco sassarese di 36 anni, mentre stava trascorrendo la serata con un amico in un circolo di via Munizione Vecchia, si è improvvisamente trovato davanti una vecchia conoscenza, un individuo con il quale già in passato aveva avuto discussioni per futili motivi, ed è stato vittima di una feroce aggressione.

La lite tra i due, nata presumibilmente a seguito di una provocazione o di qualche bicchiere di troppo, è subito degenerata e ha rischiato di finire in tragedia nel momento in cui uno dei contendenti ha utilizzato un bicchiere rotto per colpire al volto l’altro. Infatti, proprio alla vittima sono state riscontrate dai sanitari che lo hanno soccorso lacerazioni alla mano e alla regione parotidea sinistra, giudicate guaribili con 20 giorni di prognosi.

Le successive indagini dei Carabinieri hanno consentito di identificare il responsabile del brutale assalto in un pluripregiudicato sassarese di 33 anni, ma l’esatta dinamica della vicenda è ancora al vaglio degli inquirenti che, nella stessa notte del fatto, accorsi immediatamente sul posto, hanno riscontrato una certa reticenza a riferire su quanto accaduto da parte di più persone che avevano probabilmente assistito alla lite.

In particolare, alcune dichiarazioni raccolte sarebbero in palese contrasto con la ricostruzione effettuata dai militari e, per tale motivo, due persone sono accusate di favoreggiamento per non aver detto tutta la verità sui fatti avvenuti nei pressi del circolo di via Munizione Vecchia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.