Roma: lancia una bottiglia contro l’auto che si era fermata per farlo attraversare e poi aggredisce gli occupanti

Roma-aggressione-stradaleCARABINIERI BLOCCANO UN 20ENNE DEL GAMBIA. Roma, 4 lug – Si è fermato al centro della carreggiata davanti all’autovettura che si era fermata per farlo attraversare e ha lanciato sul parabrezza una bottiglia, poi non contento ha aggredito i due occupanti del veicolo, colpendo uno di loro alla testa con un sasso.

Ieri sera, in via Collatina all’incrocio con via Gino Severini, quartiere Tor Sapienza, è finito in manette un 20enne del Gambia, senza fissa dimora e con precedenti, arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma con le accuse di lesioni aggravate e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Panico per gli occupanti dell’autovettura, padre e figlio, fermatasi per permettere l’attraversamento pedonale, che senza apparente motivo si sono visti lanciare sul parabrezza una bottiglia di vetro da parte del giovane.

Ne è scaturita una lite che è degenerata nel lancio di un grosso sasso, raccolto da terra, da parte dell’arrestato che ha colpito alla testa il papà.

Intervenuti rapidamente sul posto, i Carabinieri sono stati aggrediti a loro volta dal 20enne, ancora in stato di agitazione, ma sono riusciti a bloccarlo poco dopo, recuperando e sequestrando anche il sasso.

I militari hanno poi prestato i primi soccorsi al ferito, che è stato poi trasportato all’ospedale “Figlie di San Camillo”, dove è stato medicato per una contusione con ferita lacerocontusa allo zigomo e una frattura alle ossa nasali, guaribili in 20 giorni.

L’arrestato è stato portato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.