Rapinatori aizzano un rottweiler contro i carabinieri. Animale abbattuto

rottweilerNapoli, 11 giu – Nel tentativo di evitare la cattura alcuni rapinatori hanno aizzato un grosso rottweiler contro i carabinieri che sono stati costretti ad abbattere il cane a colpi di pistola. E’ accaduto a Cercola nel napoletano dove i militari sono intervenuti in seguito alla segnalazione di una rapina in un’agenzia del Monte dei Paschi di Siena. Al termine dell’operazione sono stati arrestati dai carabinieri della compagnai di Giugliano con l’accusa di rapina aggravata e porto abusivo di arma da fuoco Alfondo D’Avanzo, 25 anni, Giuseppe D’Alterio, 40, Antonio Cuozzo Nappi, 46, sorvegliato speciale.

Per favoreggiamento personale sono state arrestate Immacolata Borrelli 30, e Elvira Borrelli, 20. I tre uomini a bordo di una Fiat Uno erano andati nelle vicinanze della banca, poi D’Avanzo a volto scoperto e disarmato, era entrato nel locale fingendosi cliente. Nel frattempo i due complici, a volto coperto, armati di pistola e di un grosso martello, hanno disarmato la guardia giurata di servizio di vigilanza, bloccando la porta con una zeppa di legno, mentre D’Avanzo si faceva consegnare dagli impiegati il denaro delle casse, 20.000 euro in contanti. Poi si sono dati alla fuga, seguiti da un’altra auto di appoggio guidata da Immacolata Borrelli. I carabinieri hanno rintracciato i rapinatori a Ponticelli, in un casolare di campagna. Alla vista dei militari uno dei delinquenti ha aizzato contro un grosso rottweiler. I carabinieri hanno dovuto abbattere il cane con diversi colpi di pistola. Successivamente Elvira Borrelli, per favorire la fuga dei rapinatori, ha tentato di chiudere il cancello, ma i militari sono riusciti a catturare i rapinatori. Sono stati trovati in possesso del bottino e di una pistola calibro 9 con matricola cancellata. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.