Nuoro: si costituisce il pirata che investì il Brigadiere Corbeddu: «sono pentito»

corbedduNuoro, 23 ago – Ha dichiarato di essere pentito per il suo gesto Pietro Baragliu, il giovane 22enne di Orune quando, ieri notte si è consegnato alla polizia nelle campagne alla periferia di Nuoro intorno alle 22.30. E’ accusato di aver travolto e ucciso il brigadiere capo dei carabinieri Paolo Corbeddu, la notte di lunedì scorsomentre stava lavorando a un posto di blocco alla periferia del paese.

Baragliu, accompagnato dal suo legale Gianni Sannio, si è consegnato al capo della mobile nuorese, Fabrizio Mustaro, che ha eseguito il fermo di polizia giudiziaria emesso dal pm Andrea Schirra e lo ha portato in questura dove ha incontrato i genitori. Ieri pomeriggio, alle esequie del militare, nella chiesa della Beata Vergine della Neve, a Nuoro, il vescovo monsignor Mosè Marcia aveva lanciato un appello al giovane affinchè si costituisse. E’ accusato di omicidio preterintenzionale, omissione di soccorso e resistenza a pubblico ufficiale.

Il giovane non ha la patente di guida, e potrebbe essere questo il motivo per cui non si è fermato all’alt del brigadiere Corbeddu, travolgendolo. Dopo le formalità di rito in questura Baragliu è stato portato in carcere a Badd’e carros. (Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.