Mantova: giovane carabiniere si uccide con un colpo di pistola

carabiniereIl militare, in servizio a Castel d’Ario, si è tolto la vita sparandosi alla testa con la pistola. Roma, 27 gen – . Un colpo secco di pistola in fronte. Un colpo che nessuno ha udito. Inaspettato e inspiegabile. Alberto Baroni aveva solo 25 anni e da due era in servizio alla caserma di Castel d’Ario (Mantova). È stato trovato dai colleghi nel suo alloggio. Senza vita, morto da parecchie ore, probabilmente dalla notte.

Ha lasciato un biglietto: poche parole per scusarsi del dolore che sapeva di provocare alle persone che gli volevano bene. Alberto Baroni era nato 25 anni fa a Miasino, un piccolo centro in provincia di Novara. Era un ragazzo schivo, molto riservato, che non aveva mai lasciato trapelare il tormento interiore che stava vivendo.

Sulla dinamica della morte infatti non ci sono dubbi. Ad ucciderlo è stato il colpo secco in fronte sparato con la pistola d’ordinanza, che è stata trovata accanto al corpo senza vita.
È stato lui stesso a premere il grilletto. (Gazzetta di Mantova)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.