Mafia, blitz dei carabinieri a Palermo: sequestrati beni per 6 milioni di euro

auto-carabinieri1Ad un imprenditore affiliato alla famiglia mafiosa di Carini. Roma, 20 apr. – Blitz dei carabinieri a Palermo: sequestrati beni, tra società agricole e edili, quote societarie, immobili e conti bancari, per un valore di oltre 6 milioni di euro ad un imprenditore affiliato alla famiglia mafiosa di Carini.

I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Palermo, nell’ambito di un attività d’indagine finalizzata all’individuazione delle disponibilità economico – imprenditoriali riconducibili ad appartenenti di Cosa Nostra, hanno sottoposto a sequestro un ingente patrimonio ammontante a circa 6 milioni di euro, illecitamente accumulato – spiegano in una nota i militari – da Francesco Ferranti, imprenditore 62enne di Carini, affiliato alla locale famiglia mafiosa.

I militari hanno sequestrato un’impresa individuale, la “Ferranti Francesco” di Carini, operante settore agricolo e colture olivicole, e il relativo complesso beni aziendali; una quota pari al 50% della società “Opus Immobiliare S.R.L.” operante nel settore immobiliare ed edile, sempre con sede a Carini; la società edile “Torre Srl” di Carini; la società edile “Ferranti Costruzioni Srl Unipersonale”, con relativo complesso beni aziendali, con sede a Foligno; 2 ville, un appartamento, 14 appezzamenti di terreno a Carini; una multiproprietà a Vedelago, Treviso, e 4 rapporti bancari. (Apcom)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.