Legalità: istituito a L’Aquila il primo nucleo antimafia del Corpo forestale dello Stato

forestale-droga-abruzzoL’Aquila, 5 mag – Arriva il “Nucleo Antimafia” del Corpo Forestale dello Stato. Da oggi il personale della Forestale sarà sempre più impegnato, in prima linea, nella lotta alle mafie e alle illegalità. È stato istituito, infatti, presso la Procura Distrettuale di L’Aquila il primo nucleo attivo della Forestale. La cerimonia di presentazione si è svolta alla presenza di Franco Roberti, Procuratore Nazionale Antimafia, Diana De Martino, Sostituto Procuratore Antimafia e di Fausto Cardella, Procuratore Distrettuale Antimafia Abruzzo.

Con questa attività il Corpo forestale dello Stato si impegna a collaborare con la Direzione Distrettuale Antimafia Abruzzo offrendo specifiche conoscenze tecniche, tese al contrasto dei reati ambientali, con particolare riguardo a quelli connessi al ciclo dei rifiuti. Il lavoro svolto dalla Forestale riguarderà anche il tema degli appalti concernenti la ricostruzione post terremoto, per evitare di fronteggiare così, eventuali illeciti di stampo mafioso.

«Con l’istituzione di questo nucleo, la Procura Distrettuale ha la possibilità di incrementare le proprie attività volte ad ostacolare quei tipici reati legati al traffico dei rifiuti e alle infiltrazioni mafiose, pronte ad intervenire nel processo di ricostruzione di L’Aquila», ha dichiarato Cardella, durante la cerimonia d’insediamento del personale della Forestale.

«La particolare condizione in cui versa la città di L’Aquila – ha dichiarato il Comandante Regionale Giuseppe Paolella– rappresenta un input maggiore per il personale della Forestale a prevenire e reprimere i reati ambientali che sempre più spesso alimentano le ecomafie. L’istituzione del nucleo del Corpo forestale dello Stato presso la Direzione Distrettuale Antimafia vuole rispondere proprio a questa esigenza».

Particolare rilevanza va attribuita alla collaborazione tra Direziona Nazionale Antimafia ( DNA), Direzione Distrettuale Antimafia (DDA) e Forestale in quanto il “neo-nucleo” offrirà al Procuratore Distrettuale il necessario supporto per agevolare le attività di contrasto dei reati ambientali, commessi dalla criminalità organizzata. Inoltre consentirà di favorire anche lo scambio di atti, informazioni ed elementi concernenti i procedimenti collegati sia in ambito nazionale che regionale.

All’evento era presente anche Ciro Lungo, Dirigente Superiore della Forestale intervenuto in rappresentanza di Cesare Patrone, Capo del Corpo forestale dello Stato. L’Ing. Lungo ha così commentato: «Dopo l’istituzione delle sezioni di Polizia Giudiziaria presso le Procure della Repubblica, si conferma l’impegno della Forestale a fianco della Magistratura e ritengo che l’Amministrazione debba mettere a disposizione le proprie esperienze professionali in situazioni così complesse come quelle che affliggono da tempo la città di L’Aquila».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.