Lecce: per sfuggire al controllo investono un carabiniere, due arresti

auto-carabinieri01Lecce, 11 set – Un carabiniere è stato investito da un’automobile in provincia di Lecce che non si è fermata all’alt, riportando ferite guaribili in dieci giorni. E’ accaduto ieri nel tardo pomeriggio sulla strada che collega Corigliano d’Otranto a Castrignano. Due persone sono state arrestate dai militari della Compagnia di Maglie e della Stazione di Martano. Si tratta di A.G., 19 anni,e F.R.C., 36, entrambi di Castrignano dei Greci, già noti alle forze dell’ordine. Devono rispondere di tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale. Una pattuglia, impegnata in alcuni controlli, ha notato due auto sospette affiancate l’una all’altra in una zona isolata: una Fiat Idea e una Fiat Punto. Complessivamente c’erano quattro persone che chiacchieravano con i finestrini aperti. Uno dei carabinieri è sceso dall’auto e stava per raggiungere le due auto, quando il conducente della Fiat, già con il motore acceso, ha innestato la marcia e ha accelerato bruscamente investendo il militare. L’altro carabiniere, per indurre l’auto a fermarsi, ha esploso un colpo di pistola in direzione delle gomme, colpendo la parte bassa del paraurti posteriore.

Poco dopo l’avvio delle ricerche, i carabinieri della Stazione di Martano hanno intercettato e bloccato la Fiat Idea a Castrignano dei Greci con a bordo A.G. mentre F.R.C. è stato sorpreso a piedi. Gli occupanti della Fiat Punto, L.L., 50 anni, e C.M., 38, entrambi di Corigliano, sono stati ascoltati come persone informate sui fatti confermando quanto accaduto. Il carabiniere investito, trasportato all’Ospedale di Scorrano, ha riportato un trauma contusivo agli arti inferiori e diverse escoriazioni sul corpo guaribili, salvo accertamenti successivi, in una decina di giorni. (Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.