Investono carabinieri in servizio antidroga, tre arresti

auto-carabinieri02Accusati di tentato omicidio. Perugia, 31 ott – Sono accusati di avere investito con un’auto due carabinieri impegnati in un’operazione antidroga tre perugini di 29, 30 e 41 arrestati dai militari delle compagnie di Gubbio, Assisi e Perugia al termine di un’inseguimento. Tentativo di omicidio e resistenza a pubblico ufficiale i reati ipotizzati a loro carico. I due carabinieri sono stati condotti all’ospedale del capoluogo umbro. A uno sono state riscontrate varie contusioni al torace e alle gambe e subito dimesso. L’altro, seppure in buone condizioni generali – ha reso noto il comando provinciale dell’Arma -, è stato trattenuto precauzionalmente in osservazione. Nel corso dell’operazione i carabinieri hanno recuperato alcune dosi di cocaina gettate dalla Lancia Y durante l’inseguimento che ha portato agli arresti.

I carabinieri della compagnia di Gubbio erano da tempo sulle tracce di alcuni spacciatori perugini sospettati di rifornire il mercato eugubino. Avevano così attivato da alcuni giorni servizi di osservazione e pedinamento per individuare i loro movimenti e le attività. Nella serata di ieri, dopo aver assistito nell’immediata periferia di Perugia – hanno riferito i militari – a una cessione di droga, sono intervenuti per identificare gli acquirenti, tre persone a bordo di una Lancia Y, e recuperare la droga appena ceduta loro da uno spacciatore datosi nel frattempo alla fuga anch’egli a bordo di un’auto. I carabinieri, con due pattuglie, dopo avere seguito per un breve tratto la Lancia Y intimavano l’alt al conducente che in un primo momento accostava sul ciglio della strada. Poi, però accortosi che due militari erano scesi per bloccarlo, incitato – secondo l’accusa – dagli altri occupanti riprendeva improvvisamente la marcia, investendoli di fatto, con una spericolata manovra. I tre perugini, risultati tutti già inquisiti in passato, sono stati poi bloccati al termine di un concitato inseguimento durante il quale veniva speronata un’auto dell’Arma. Operazione alla quale ha preso parte personale di Gubbio, Assisi e Perugia. I militari, con l’ausilio di un cane antidroga del nucleo di Bastia Umbria, hanno poi recuperato nelle adiacenze del luogo del fermo alcune dosi di cocaina gettate fuori dal finestrino durante l’inseguimento. Il conducente della Lancia Y è stato inoltre sottoposto al controllo del ”drug test” in quanto, parte della droga acquistata era stata – ritengono i carabinieri – immediatamente consumato dagli occupanti del veicolo per eludere il controllo. (Ansa)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.