Infortuni: nasce sezione carabinieri per tutela sul lavoro

auto-carabinieri1Roma, 19 nov. – Via libera del Consiglio dei ministri al decreto interministeriale per la riorganizzazione del Comando dei carabinieri per la tutela del lavoro. Il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, scende in sala stampa a palazzo Chigi per illustrare i contenuti del provvedimento: ”Gli incidenti sul lavoro sono una piaga, era nostra ambizione cercare di dare un contributo piu’ importante nella tutela del lavoro”. ”Il decreto -spiega La Russa- prevede la creazione di una sezione analisi per il monitoraggio e l’osservazione dei fenomeni delinquenziali connessi con la disciplina giuslavoristica degli indirizzi operativi. Il provvedimento comporta altresi’ la costituzione, per la prima volta, di quattro gruppi dell’Arma, a Milano, Roma, Napoli e Palermo, che garantiranno il coordinamento di 101 nuclei Carabinieri dell’Ispettorato del lavoro pronti a operare a livello provinciale. Il numero di questi nuclei resta invariato, cambia la loro organizzazione. Con i gruppi -osserva- sara’ possibile dislocare gli operanti di volta in volta dove ci sara’ bisogno”. Il decreto, aggiunge, ”consente anche di sviluppare in proprio attraverso nuovi gruppi operativi controlli e indagini su problematiche a piu’ ampio raggio. Attualmente i carabinieri operanti sono 506, ma spero di poterli aumentare in futuro in tutta Italia. A questi possono aggiungersi dei Carabinieri il cui costo grava sulle casse delle Regioni. Al momento, lo fa solo la Sicilia con 84 militari. E’ un passo non decisivo, piccolo, ma va nella direzione auspicata. E’ un auspicio per il futuro che si possa fare di piu’. Certo, dipendera’ anche dalle risorse che le Forse armate avranno non solo per i compiti istituzionali, ma anche per questi”.(Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.