Incendi: la Forestale indaga sulle cause dell’incendio nel cosentino

forestale3Cosenza 5 ago – Il personale del Comando Stazione di Montalto Uffugo del Corpo forestale dello Stato è intervenuto in provincia di Cosenza dove un pensionato, Michele Leonetti, di 73 anni, è morto mentre cercava di spegnere un incendio sviluppatosi sul suo terreno a Montalto Uffugo. I Forestali stanno ora facendo gli opportuni rilievi ed accertamenti attraverso il Metodo delle Evidenze Fisiche per individuare il punto di origine del rogo e per risalire alla causa scatenante dell’incendio.

Leonetti, notando le fiamme, è intervenuto per spegnerle, ma probabilmente intossicato dal fumo o per un malore, è morto poco dopo. L’allarme è scattato in seguito alla segnalazione della figlia che ha provveduto a chiamare subito i Carabinieri del posto.

Il Corpo forestale dello Stato da sempre in prima linea nella lotta agli incendi boschivi  raccomanda di chiamare subito il numero di emergenza ambientale 1515 del Corpo forestale dello Stato, gratuito e attivo tutti i giorni 24 ore su 24, per segnalare la presenza di incendi o di eventuali incendiari che danno fuoco ai boschi. Inoltre, in caso di incendio boschivo si consiglia di tentare di spegnere il fuoco solo se si tratta di un principio di incendio e se si ha una via di fuga, tenendo le spalle al vento e battendo le fiamme con un ramo verde fino a soffocarle; non sostare in luoghi sovrastanti l’incendio o in aree verso le quali soffia il vento; non attraversare la strada invasa dal fumo o dalle fiamme; non parcheggiare lungo le strade di accesso al luogo dell’incendio per non ostacolare il passaggio dei mezzi di soccorso; se il traffico è fermo non mettersi in coda e cercare di tornare indietro; indicare alle squadre antincendio le strade e i sentieri conosciuti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.