Incendi: la Forestale arresta nel beneventano il responsabile di un rogo

Forestale-IncendiL’uomo, dopo aver appiccato il fuoco in due punti distinti in un’area boscata, è stato fermato da una pattuglia del Corpo forestale dello Stato. Benevento, 12 ago – È stato tratto in arresto in questi giorni dal Corpo forestale dello Stato un pensionato settantenne, F.A., responsabile di un incendio divampato nel beneventano, in un terreno boscato presso la località Carpineto,nel comune di Vitulano (BN).

L’operazione è frutto di un’intensa attività investigativa condotta dal personale del Comando Stazione Forestale di Vitulano e dal Nucleo Investigativo Provinciale di Polizia Ambientale e Forestale (NIPAF) di Benevento, iniziata a seguito del divampare di numerosi principi di incendi, verificatisi nel comune di Vitulano. L’attività d’indagine si è protratta per circa un mese ed è stata svolta mediante osservazioni e pedinamenti, anche in orari notturni, nonché mediante la collocazione di telecamere occultate nella vegetazione in punti strategici. Gli agenti del Comando Stazione Forestale di Vitulano (BN) hanno colto in flagranza l’uomo mentre in due punti distinti appiccava il fuoco mediante un accendino.

Ad individuare e fermare l’incendiario è stata una pattuglia del Corpo forestale composta da personale femminile.

L’uomo, tratto in arresto ed ascoltato dai Forestali, ha spontaneamente confessato di aver appiccato il fuoco in due punti distinti con lo scopo di effettuare una “ripulitura”, a suo dire con il fine di scongiurare eventuali incendi nel suo terreno posto a confine del bosco. Le condizioni meteo, favorevoli al momento dell’innesco delle fiamme ed un forte vento, avrebbero favorito l’espandersi dell’incendio all’intera area boscata adiacente, estesa per diversi ettari. Solo grazie ad un successivo e provvidenziale cambio delle condizioni meteo con presenza di pioggia, nonché all’immediato intervento di altro personale del Corpo forestale, l’incendio non ha assunto dimensioni maggiori. Da evidenziare che l’area boscata interessata dall’incendio è vincolata paesaggisticamente.

L’incendiario, quindi, è stato sottoposto agli arresti domiciliari per disposizione della Procura di Benevento, e rischia una pena da 4 a 10 anni di reclusione, come previsto dall’art. 423 bis del codice penale. E’ stato, inoltre, deferito alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di illecito smaltimento di rifiuti speciali non pericolosi. Salgono a sette gli arresti effettuati dal Corpo forestale dello Stato di Benevento per reato d’incendio boschivo doloso a partire dal 2010.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.