Haiti: Unione Europea pensa all’invio di 250-300 gendarmi. Dall’Italia oltre 100 carabinieri

carabinieri-ufficialiBruxelles, 22 gen. – L’Ue sta pensando di inviare ad Haiti un totale di 250-300 uomini della gendarmeria europea, che raccoglie i cinque Stati con polizia a statuto militare (Italia, Francia, Spagna, Portogallo e Olanda, ai quali si aggiunge la Romania). E’ quanto si apprende da fonti diplomatiche a Bruxelles. Della questione discuteranno i ministri degli Esteri dei Ventisette lunedì nella capitale belga in occasione della riunione del Consiglio affari esteri. L’Onu aveva chiesto l’invio di almeno 140-150 uomini dall’Ue per contribuire a ristabilire l’ordine pubblico compromesso dal terremoto di dieci giorni fa nel paese caraibico. Della questione hanno discusso nel pomeriggio gli ambasciatori Ue del Cops (Comitato Politico e di sicurezza) a Bruxelles. A quanto apprende ADNKRONOS INTERNATIONAL, per l’Italia si parla di 115-120 Carabinieri. La Francia dovrebbe mettere a disposizioni circa 100 gendarmi, la Spagna tra i 20 e i 30 uomini della Guardia Civile, una cinquantina gli olandesi. La Romania ha ricordato di aver dispiegato ad Haiti già 21 uomini della sua polizia militare e non è chiaro se ne invierà altri, mentre il Portogallo, per ora, non ha dato cifre, anche se ha assicurato di voler partecipare una volta che la missione sarà definita. L’Italia si troverebbe dunque, se le cifre saranno definitivamente confermate, ad essere tra i principali contributori al pari con la Francia. Lunedì dovrebbe inoltre esser decisa anche la creazione di una “cellula” di coordinamento degli aiuti europei ad Haiti, che dovrebbe esser collocata a Bruxelles. L’Ue, spiegano fonti europee, tiene comunque a sottolineare che il comando generale delle operazioni di aiuti resta nelle mani dell’Onu e vuole dunque evitare di sovrapporre proprie strutture di coordinamento sul posto. Le decisioni di lunedì serviranno ad incrementare il ruolo dell’Ue, criticata per insufficiente “presenza” negli aiuti ad Haiti. (Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.