Forestale, UILPA: razionalizzazione assicuri salvaguardia tutela ambientale

forestale-controlliRoma, 26 mar – «Chiediamo al Ministro Martina e al Governo di concepire una razionalizzazione che non imponga di rinunciare alla tutela ambientale ed alimentare del Paese».

Lo afferma in una nota il Segretario Generale della UILPA, Benedetto Attili, commentando il dibattito in corso sul destino del Corpo Forestale dello Stato.

«Il Ministro sa, o dovrebbe sapere, quanto le competenze del Corpo Forestale siano specifiche», dichiara il Segretario Generale della UILPA,  ribadendo che: «Il Ministro dovrebbe far propria un’ipotesi di vera razionalizzazione prevedendo, in particolare, di far confluire nel Corpo Forestale dello Stato, in un apposito ruolo ad esaurimento, anche il personale dell’Ispettorato centrale qualità e repressioni frodi che pure svolge analoga specifica funzione, complementare a quella del Corpo,  soprattutto in tema di tutela agroalimentare».

«Come abbiamo avuto modo di sostenere in varie sedi, prosegue Attili, il Governo dovrebbe analogamente risolvere il problema di una coerente collocazione del personale già appartenente ai corpi forestali delle regioni a statuto speciale e, soprattutto, di quello operante quale polizia provinciale. Fare sinergia vuol dire valorizzare competenze e funzioni, salvaguardando la missione di tutela dell’ambiente e di tutela agroalimentare».

«Per questo, conclude Attili, invitiamo Governo e Parlamento a ricercare soluzioni che arricchiscano la capacità di controllo del territorio, inteso come patrimonio del Paese e non come luogo di intervento a tutela dell’ordine pubblico».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.