Forestale: rinnovata la convenzione con il WWF sulla tutela ambientale

forestale-rapaciRoma, 23 nov – La conservazione e la difesa dell’ambiente, del paesaggio e dell’ecosistema al centro della Convenzione rinnovata oggi a Roma tra il Corpo forestale dello Stato e il WWF Italia. L’accordo, della durata biennale, è stato siglato da Cesare Patrone, Capo del Corpo forestale dello Stato e da Stefano Leoni, Presidente del WWF Italia con lo scopo di prevenire e reprimere tutti i reati commessi a danno del nostro patrimonio naturale. All’evento ha partecipato anche Yolanda Kakabadse, Presidente del WWF International.

Lo scopo della Convenzione è quello di rinnovare la collaborazione tra il Corpo forestale e il WWF – Italia per affrontare in modo sinergico le complesse tematiche legate alla salvaguardia dell’ambiente, affiancando espressamente all’azione di prevenzione e repressione dei reati ambientali anche l’educazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica.
Nel dettaglio, la collaborazione riguarda la tutela del patrimonio forestale e delle aree protette, la difesa dei boschi dagli incendi boschivi, il rispetto dei vincoli ambientali, la  tutela del territorio rurale e montano, l’inquinamento delle acque interne e marine, il traffico di rifiuti, l’irregolare utilizzazione di cave e discariche e la tutela della fauna autoctona ed esotica (CITES).

In virtù della Convenzione, il Corpo forestale e il WWF procederanno allo scambio di informazioni e di dati relativi ai fenomeni e alle cause degli eventi criminosi, ma soprattutto verranno condivisi i dati che consentiranno al WWF di costituirsi parte civile nei procedimenti giudiziari importanti e di attivare indagini difensive nei casi di particolare rilievo  investigativo.
Sul fronte del contrasto al bracconaggio è stata anche prevista la possibilità di procedere all’ottimizzazione dell’impiego delle guardie volontarie del WWF.
Per quanto riguarda le attività di educazione ambientale, la Forestale e il WWF si impegnano a promuovere congiuntamente iniziative di sensibilizzazione nelle scuole per favorire la conoscenza del patrimonio naturale del Paese e la difesa della biodiversità, al fine di accrescere il livello di sensibilità ambientale della pubblica opinione.
L’incontro con la Presidente del WWF International è stato anche l’occasione per discutere delle complesse problematiche sull’ambiente e sullo sviluppo sostenibile in vista del 20° anniversario della Conferenza di Rio de Janeiro (Earth Summit).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.